ORGANISMI E AGENZIE

ORGANISMI E AGENZIE INTERNAZIONALI

NAZIONI UNITE

UNHCR – Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

via A. Caroncini 19 – 00197 Roma
t +39 06 80 2121
itaro@unhcr.org
www.unhcr.it

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati nasce all’indomani della Seconda Guerra Mondiale con il compito di assistere i cittadini europei fuggiti dalle proprie case a causa del conflitto.
Sulla base di previsioni ottimistiche, il 14 dicembre 1950 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite istituisce l’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) con un mandato di tre anni necessari per portare a termine il proprio compito e destinato poi a sciogliersi. Il 28 luglio dell’anno successivo viene adottata la Convenzione delle Nazioni Unite relativa allo status dei rifugiati, base giuridica dell’assistenza ai rifugiati e statuto guida dell’attività dell’UNHCR.
L’Agenzia lavora per proteggere e assistere i rifugiati, ma l’obiettivo finale è quello di trovare soluzioni che permettano loro di ricostruirsi una vita e le loro vite in pace e dignità. Sono tre le soluzioni durevoli che con l’aiuto dell’UNHCR i rifugiati possono perseguire: il rimpatrio volontario, l’integrazione locale o il reinsediamento in un Paese terzo, quest’ultima nei casi in cui la persona sia impossibilitata a tornare a casa o a rimanere nel paese d’accoglienza. Nel progetto Be My School è possibile costruire il futuro dei bambini rifugiati a partire dalla cosa più importante di cui hanno bisogno: la Scuola.
Il luogo dove potranno non solo riprendere gli studi interrotti durante la fuga, ma anche ritornare alla quotidianità e a vivere una vita normale, socializzare, trovare nuovi stimoli e sviluppare competenze utili per il proprio avvenire.

UN-HABITAT

UNITED NATIONS HUMAN SETTLEMENTS PROGRAMME

P.O. Box 30030 – Nairobi GPO – 00100 Kenya
t +25 420 7621 234
infohabitat@unhabitat.org
www.unhabitat.org

Il Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani (in inglese United Nations Human Settlements Programme) è un’agenzia delle Nazioni Unite il cui compito è favorire un’urbanizzazione socialmente e ambientalmente sostenibile e garantire a tutti il diritto ad avere una casa dignitosa.
L’organizzazione nasce nel 1978 come risultato della prima conferenza sugli insediamenti umani e sviluppo urbano sostenibile (Habitat I) a Vancouver, Canada nel 1976, con una risoluzione dell’Assemblea Generale.
Il programma ha sede a Nairobi nel Kenya ed è diretta da un Direttore Esecutivo.
L’organizzazione è impegnata negli Obiettivi del Millennio per lo sviluppo, dove si impegna a dimezzare entro il 2020 il numero delle persone che vivono nelle baraccopoli. L’organizzazione è finanziata dai governi e dalle fondazioni umanitarie con contributi totalmente volontari.

UN-OCHA

OFFICE FOR THE COORDINATION OF HUMANITARIAN AFFAIRS
www.unocha.org

L’ufficio viene creato nel 1991 per dare un più efficace e rapido intervento durante le crisi umanitarie e coordinare le agenzie ONU durante le catastrofi per fornire una risposta omogenea alle emergenze L’Ufficio per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA) è preposto al coordinamento dell’azione umanitaria delle diverse agenzie delle Nazioni Unite. Dispone di due uffici: la sede dell’organizzazione è a New York, ove risiede l’Under Secretary General for Humanitarian Affairs / Emergency Relief Coordinator; l’Ufficio di Ginevra ha una competenza più operativa, per le crisi conseguenti a disastri naturali, la gestione degli uffici territoriali, il coordinamento e l’elaborazione degli Appelli Consolidati (CAP), il coordinamento inter-agenzie (IASC, “Inter-Agency Standing Committee”), il raccordo con le istituzioni multilaterali con sede in Europa.

OCHA è inoltre il motore della riforma del settore umanitario delle Nazioni Unite, un processo avviato nel 2005 e tuttora in corso, e gestisce il Central Emergency Response Fund (CERF), il fondo comune per una risposta immediata nella primissima fase di un’emergenza umanitaria.

UN-UNV

UNITED NATIONS VOLUNTEERS

platz der Vereinten Nationen 1 – 53113 Bonn – Germania
t +49 2288 15 2000
unv.media@unv.orginfo@onlinevolunteering.org
www.unv.org

United Nations Volunteers (UNV) è un programma dell’UN nato con lo scopo di diffondere la pace e lo sviluppo nel mondo attraverso il volontariato. Onlive Volunteering aiuta i volontari a trovare e individuare tutti i problemi relativi allo sfruttamento umano, alla fame e alle guerre.

COMMISSIONE EUROPEA

rue de la Loi 41 – B – 1049 Bruxelles – Belgio
t +32 029 91111 centralino

ECHO – Direzione generale | Protezione civile e operazioni di aiuto umanitario europee
www.ec.europa.eu/info/departments/humanitarian-aid-and-civil-protection_it

Il compito principale della Direzione generale per gli aiuti umanitari e la protezione civile è salvare vite umane, evitare e alleviare le sofferenze delle singole persone e salvaguardare l’integrità e la dignità delle popolazioni colpite da disastri naturali e crisi provocate dall’uomo. Dalla sua sede di Bruxelles e con una rete di uffici locali presenti in tutto il mondo, la DG ECHO garantisce la prestazione rapida ed efficace degli aiuti d’emergenza dell’UE. La Commissione Europea ha messo a punto un programma comune di formazione per volontari e volontarie, ha sviluppato standard europei per le organizzazioni umanitarie che lavorano in progetti finanziati dall’Unione Europea nel mondo per rafforzare e sostenere le capacità locali di prevenzione, preparazione e ripresa dalle crisi. Finanzia progetti proposti da consorzi costituiti da ONG europee ed extra-europee che mirano al consolidamento delle organizzazioni residenti nei paesi colpiti da emergenze umanitarie. Sostiene attività di organizzazioni europee che forniscono assistenza tecnica a omologhe organizzazioni europee affinché soddisfino i criteri e svolgano correttamente le procedure richieste per partecipare all’iniziativa EU Aid Volunteers. Per maggiori informazioni:

http://www.euvolunteerportal.org/it/blog/eu-aid-volunteers-parti-unesperienza-unica/

DEVCO – Direzione generale | Cooperazione internazionale e sviluppo
www.ec.europa.eu/info/departments/international-cooperation-and-development_it

La direzione generale della Cooperazione internazionale e dello sviluppo è il servizio della Commissione responsabile della politica dell’UE per lo sviluppo e gli aiuti internazionali. Fra i suoi incarichi rientrano la cooperazione internazionale allo sviluppo, l’adattamento alle esigenze in evoluzione dei paesi partner e la stretta collaborazione con la direzione generale della Politica di vicinato e dei negoziati di allargamento, così come con altri servizi della Commissione.

UNESCO

CCIVS COORDINATING COMMITTEE FOR INTERNATIONAL VOLUNTARY SERVICE

UNESCO House – 1 rue Miollis – 75015 Paris – France
t +33 145 684 936
www.ccivs.org

Il CCIVS Coordinating Committee for International Voluntary Service – UNESCO è una organizzazione non governativa. Unisce centinaia di organizzazioni attive nel settore no profit per diffondere pace, comprensione internazionale, amicizia e cooperazione.
I settori d’attività sono: conservazione del patrimonio culturale, educazione di base e non formale, sviluppo rurale, ricostruzione e ambiente.

ICCROM

via di San Michele 13 – Rome 
t +39 06 585 | +39 06 531
info@iccrom.org
www.iccrom.org

L’ICCROM è un’organizzazione intergovernativa che opera al servizio dei suoi Stati membri per promuovere la conservazione di tutte le forme di patrimonio culturale, in ogni regione del mondo. L’istituzione opera nello spirito della Dichiarazione Universale dell’Unesco sulla Diversità Culturale del 2001, che afferma: “il rispetto della diversità delle culture, la tolleranza, il dialogo e la cooperazione in un clima di fiducia e di mutua comprensione sono tra le migliori garanzie di pace e di sicurezza internazionali.” Cicloni, tifoni, inondazioni e terremoti sono stati definiti come le principali minacce per lo sviluppo umano. In risposta a queste minacce imminenti, l’ICCROM ha sviluppato un programma duplice, inteso a migliorare le capacità nazionali per la prevenzione e l’attenuazione del rischio di calamità, favorendo al contempo un’efficace risposta locale per proteggere il patrimonio nel corso di emergenze complesse. L’obiettivo è quello di lavorare con gli Stati membri e i partner per salvaguardare il Patrimonio dell’Umanità, promuovere la pace e creare resilienza.

ORGANISMI ISTITUZIONALI ITALIANI

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Direzione Generale per la Cooperazione allo sviluppo

piazzale della Farnesina 1 – 00135 Roma
t +39 06 36 911
dgcs.segreteria@esteri.it
www.esteri.it/mae/it/cooperaz_sviluppo

La cooperazione allo sviluppo, quale parte integrante della politica estera del nostro Paese, si fonda su due basi prioritarie. La prima è l’esigenza solidaristica di garantire a tutti gli abitanti del pianeta la tutela della vita e della dignità umana. La seconda vede nella cooperazione il metodo per instaurare, migliorare e consolidare le relazioni tra i diversi Paesi e le diverse comunità.
Questo scambio tra pari, oltre che far crescere la conoscenza reciproca necessaria a comprendere le reali necessità delle comunità locali destinatarie degli interventi, favorisce relazioni finalizzate a una crescita economica, ma soprattutto sociale e umana, rispettosa dell’ambiente e delle diverse culture e che sappia tutelare i beni comuni come acqua, cibo ed energia, così da assicurare la crescita del benessere delle popolazioni e perseguire la pace tra i popoli.
La politica italiana di cooperazione allo sviluppo si propone inoltre il perseguimento di questi obiettivi unitamente alla diplomazia economica, culturale e di sicurezza, consolidando il ruolo e l’immagine del nostro Paese nel mondo.

AICS

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

via Salvatore Contarini 25 – 00135 Roma
infonet@aics.gov.it
www.aics.gov.it

L’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo agisce come piattaforma operativa del sistema italiano della cooperazione, rafforzarlo e renderlo protagonista nella lotta alla povertà, la promozione della pace, la difesa dei diritti e la costruzione dello sviluppo sostenibile, è una delle principali novità della legge di riforma della cooperazione (Legge n.125/2014) e ha iniziato a operare nel gennaio del 2016 con l’ambizione di allineare l’Italia ai principali partner europei e internazionali nell’impegno per lo sviluppo.
L’Agenzia è un modello impiegato in tutti i principali Paesi europei e deve rispondere all’esigenza di una cooperazione più professionale e innovativa, con il necessario grado di flessibilità degli strumenti in uno scenario che è in continuo mutamento. L’Agenzia ha la sua sede centrale a Roma, una sede a Firenze e 18 sedi all’estero per il monitoraggio, l’implementazione e l’analisi sul terreno delle esigenze di sviluppo dei Paesi partner.
Il compito dell’Agenzia è quello di svolgere le attività di carattere tecnico-operativo connesse alle fasi di istruttoria, formulazione, finanziamento, gestione e controllo delle iniziative di cooperazione internazionale.

L’area OSC – organizzazioni della società civile raccoglie documenti e materiali utili alle organizzazioni della società civile e altri soggetti senza finalità di lucro che intendono realizzare iniziative di cooperazione internazionale con il sostegno dell’Agenzia. che presenta anche la lista delle Ong accreditate e offerte di lavoro in tutto il mondo.