L’artista nigeriano Olalekan Jeyifous immagina la città di Lagos nel 2050

Seminario l’Africa delle città – sabato 27 e domenica 28 marzo 2021

La corsa del continente africano verso le città sembra inesorabile. Da oltre un decennio i ritmi più alti di aumento della popolazione urbana si registrano proprio in Africa: si calcola che gli africani residenti in città siano ormai più del 50%. Con questo trend, nell’arco di alcuni decenni Lagos diventerà la metropoli più popolosa del pianeta, superando Tokyo e Pechino. Nonostante questi dati eloquenti, nell’immaginario collettivo è ancora presente l’immagine di un continente prevalentemente rurale, fatto di villaggi e savane, in cui le città erano sconosciute prima dell’avvento delle colonie. La banalizzazione con cui si osserva l’Africa interessa anche le sue città, dipinte spesso unicamente attraverso le drammatiche realtà delle baraccopoli. Il seminario è a cura di Federico Monica, architetto e Dottore di Ricerca in tecnica e pianificazione urbanistica specializzato nell’analisi dei fenomeni urbani in Africa subsahariana. È consulente per Ong e organismi internazionali sui temi legati allo sviluppo urbano. Il programma propone un viaggio attraverso il fenomeno urbano nel continente africano, un mondo straordinariamente complesso, vivace e sorprendente. Partendo dalle origini, il racconto si snoda attraverso un excursus storico sulle città antecedenti al colonialismo europeo per giungere fino ai grattacieli di Nairobi e alle nuove culture urbane. Verranno osservate in particolare l’organizzazione degli spazi urbani e le principali sfide a cui la città africana deve dare risposta, a partire dalla sostenibilità ambientale. Un approfondimento specifico toccherà i temi dell’informalità, vista non solo come problema da risolvere ma come possibile risposta dal basso alle carenze infrastrutturali di molte città.

Per approfondire: cliccare qui

Iscrizione al seminario